Home » Reviews

Reviews

 

Bologna, 23 febbraio 2020

Eccellente è Cristina Melis, nei panni di Suzuki. La sua è una interpretazione di grande impatto, grazie ad una splendida voce duttile, sonora, omogenea in ogni registro e adeguata ad un’espressività d’effetto.

Grigorij Filippo Calcagno, IeriOggieDomani.com 

 

 

Madama_Butterfly_F. B. Pinkerton-Raffaele Abete_Suzuki Cristina Melis_5D4_9177_∏AndreaRanzi-StudioCasaluci
©Andrea Ranzi/Studio Casaluci

 

 

Aida Circuito Lombardo: "Andrea Merli impiccione viaggiatore" - Como 29 Novembre 2019-

 Ben in parte, sia scenicamente che vocalmente, l’appassionata #Amneris di #CristinaMelis, rotonda in zona centrale e grave, svettante in acuto con estrema incisività...

 

 

 L’Amneris di #CristinaMelis si distingue per una voce #mezzosopranile ambrata, vellutata nelle note basse, lucente in quelle alte, come ampiamente dimostrato soprattutto nel quarto atto, dove conclude l’impegnativa Scena del Giudizio con un la timbrato e sfolgorante. #L’attrice è, poi, credibile, interpretando una donna risoluta e innamorata, non la solita virago alla quale siamo spesso abituati....

 https://www.connessiallopera.it/…/2019/como-teatro-sociale…/ 

 

 

(Cremona | 15-17 Novembre 2019) 

#Eccellente la #Amneris di #CristinaMelis, super esperta in questo ruolo. #Ottima per volume, #qualità della #voce e #interpretazione. Fa molto bene nel #duetto con Radamès del IV atto, in cui sfoggia #bellissime note di #petto, con voce #omogenea nei passaggi, risultando del tutto convincente. Nell’Anatema contro i sacerdoti la voce si fa un poco più debole, forse per la stanchezza dovuta alla parte impegnativa, ma compensa con un’interpretazione superba.

Roberto Cighetti

Teatro Ponchielli

 

 

 Muscolare anche la prova di Cristina Melis, #Amneris che si impone grazie ad una voce avvolgente e sempre ben timbrata, anche nei passaggi all’acuto che Verdi chiede.